x
ServiziMenu principaleHome
Home > L'Accademia

L'ACCADEMIA

Consiglio Direttivo

| Bettina Ballardini | Alberto Costa - Presidente | Francesca De Lorenzi | Corrado Tinterri | Paolo Veronesi |

Comitato Scientifico

| Cynthia Aristei | Riccardo Audisio | Giorgio Baratelli | Laura Biganzoli | Bernardo Bonanni | Enrico Cassano | Leopoldo Costarelli | Aron Goldhirsch | Giorgio Macellari | Roberto Orecchia | Olivia Pagani | Adele Patrini | Anna Sapino | Francesco Sardanelli | Mario Taffurelli | Giuseppe Viale |

 

Fondazione Umberto Veronesi

Fondazione Umberto VeronesiNata nel 2003 su iniziativa del Professor Umberto Veronesi, la Fondazione Umberto Veronesi si occupa di sostenere la ricerca scientifica di eccellenza attraverso l’erogazione di finanziamenti a medici e ricercatori qualificati e meritevoli, negli ambiti dell’oncologia, della cardiologia e delle neuroscienze. Al contempo, si impegna a promuovere campagne di prevenzione, di educazione alla salute e all’adozione di corretti stili di vita, affinché i risultati e le scoperte della scienza diventino patrimonio di tutti.

Le attività della Fondazione rinnovano ogni giorno la visione del suo fondatore Umberto Veronesi, un medico che ha dedicato la propria vita a sviluppare conoscenze scientifiche innovative per metterle al servizio del benessere dei propri pazienti e della società in cui viviamo.

 

Fondazione per la Formazione Oncologica ESO 

Fondazione per la Formazione Oncologica

La Fondazione per la Formazione Oncologica nasce nel 1986 a Milano.

Non ha scopo di lucro e fornisce supporto a tutte le iniziative realizzate per la formazione di medici in oncologia; in particolare, alle attività svolte dalla European School of Oncology (ESO). La ESO è stata fondata dal Prof. Umberto Veronesi e da Laudomia Del Drago nel 1982, con lo scopo di contribuire alla riduzione dei decessi per cancro causati da diagnosi tardive o da trattamenti inadeguati. Migliorando le competenze di tutti gli operatori sanitari che si occupano di pazienti oncologici, la ESO aiuta a ridurre il tempo necessario per trasferire le conoscenze dai centri di ricerca alla pratica quotidiana. La missione della ESO si riflette nel suo motto "learning to care", che sottolinea l'importanza del processo di apprendimento e l'obiettivo di prendersi cura del paziente in senso olistico, invece di concentrarsi esclusivamente sul trattamento della malattia. Grazie alla sua indipendenza finanziaria, la ESO ha il privilegio di essere in grado di stabilire le proprie priorità. Pertanto, presta particolare attenzione allo sviluppo del trasferimento di conoscenze in aree meno supportate dall'industria, quali la chirurgia e le patologie rare (compresi i tumori infantili) e in paesi e regioni con risorse economiche limitate.

Oncologi di spicco di tutto il mondo hanno svolto un ruolo chiave nella fondazione della Scuola: Sir Michael Peckham, allora leader internazionale nel Regno Unito nel campo della radioterapia, meglio conosciuto per aver sperimentato la tecnica della radiazione sul campo del mantello; Franco Cavalli, ematologo svizzero che ha guidato gli sforzi per sviluppare l'oncologia medica come disciplina riconosciuta in Europa, ed è stato membro fondatore della European Society for Medical Oncology; Louis Denis, urologo di Anversa, che è stato determinante nella creazione dell'Organizzazione europea per la ricerca e il trattamento del cancro; e Bob Pinedo, che a quel tempo stava co-modificando la chemioterapia del cancro con Bruce Chabner, vice direttore del National Cancer Institute degli Stati Uniti, e stava praticando la ricerca traslazionale nella sua base di Utrecht nei Paesi Bassi molto prima che ci fosse una parola per questo.

Ora, dopo più di 35 anni, ESO è la più antica e strutturata organizzazione dedicata esclusivamente ad aumentare la conoscenza dei professionisti della salute in tutti i campi della medicina del cancro, sotto l'appoggio di un comitato scientifico internazionale e di un comitato consultivo. I partner della scuola, lo staff - più di 50 persone con sedi a Milano, Bellinzona e Inveruno - e sostenitori in tutto il mondo, tra cui più di 1000 docenti ed esperti e oltre 20.000 alunni, continuano ad essere cruciali per il successo della ESO.

 

Senonetwork Italia Onlus

Senonetwork Italia Onlus

Senonetwork Italia Onlus nasce il 15 marzo 2012 e si costituisce in forma di Onlus nel 2013,  ha la sua base operativa a Firenze ed  è costituito da: un comitato direttivo  che coordina e fornisce indicazioni generali per lo sviluppo delle varie attività; da una segreteria che fa da collettore e supporto per lo sviluppo delle varie iniziative; da un comitato scientifico costituito da un rappresentante delle seguenti società: Società Italiana di Anatomia Patologica e Citopatologia Diagnostica SIAPEC-IAP - GIPaM Gruppo Italiano di Patologia Mammaria, Associazione Nazionale Italiana Senologi Chirurghi A.N.I.S.C., Associazione Italiana Radioterapia Oncologica AIRO - Gruppo Mammella, Società Italiana di Radiologia Medica SIRM - Sezione di Senologia, Associazione Italiana di Oncologia Medica AIOM, Gruppo Italiano Screening Mammografico GISMa, Associazione Italiana Tecnici di Radiologia Senologica AITeRS, Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica SICPRE; da un rappresentante di Europa Donna Italia; da un rappresentante della European Society of Breast Cancer Specialists; e da un rappresentante di Breast Centres Network.

Senonetwork è finalizzato a far sì che la patologia della mammella venga trattata nelle unità di senologia che rispettano i requisiti europei per garantire a tutte le donne italiane pari opportunità di cura.

A tal fine sono stati istituiti dei gruppi di lavoro che sviluppano progetti o attività sulla base delle direttive stabilite dal comitato scientifico.

Tutti i centri di senologia italiani che dichiarano i requisiti richiesti potranno aderire alle iniziative promosse da Senonetwork Italia Onlus e saranno coinvolti nella realizzazione delle attività promosse da Senonetwork.

 

Europa Donna Italia

Europa Donna ItaliaEuropa Donna Italia appartiene alla coalizione europea Europa Donna, movimento nato nel 1994 da un’idea del professor Umberto Veronesi e oggi presente in 47 Paesi, che rappresenta i diritti delle donne nella prevenzione e cura del tumore al seno presso le Istituzioni pubbliche territoriali, nazionali e internazionali.

Le azioni prioritarie di Europa Donna Italia sono riassumibili in questi punti:

  • Sensibilizzare le Istituzioni e fare attività di advocacy e di education affinché tutte donne abbiano uguale accesso a cure di alta qualità, in conformità con gli Orientamenti Europei
  • Assicurare in ogni Regione il coinvolgimento e la partecipazione di tutta la popolazione target ai programmi di screening mammografico, estendendone l’accesso dai 45 ai 74 anni e offrendo percorsi di sorveglianza specifica per le donne ad alto rischio
  • Promuovere in tutte le Regioni l’organizzazione dei centri di senologia multidisciplinari conformità alle Linee di indirizzo emanate dal Ministero della Salute
  • Mantenere un raccordo costante e la collaborazione con tutte le Associazioni attive sul territorio nella lotta al tumore al seno
  • Instaurare solidi rapporti e collaborazioni con le società scientifiche operanti nel settore della senologia
  • Diffondere una sempre più aggiornata ed evidence based educazione alla prevenzione e alla qualità di cura del tumore al seno presso la più ampia fascia di donne italiane

Europa Donna Italia è presente su tutto il territorio italiano con oltre 130 Associazioni di volontarie iscritte.